fbpx

Musica Italiana Emergente

Portale d'informazione dedicato alla musica italiana emergente

Recensione: Gerardo Tango e il suo “Tempio instabile”.

Sharing is caring!

Pubblicato il 25 Novembre 2022 dall’etichetta siciliana Suoni indelebili, il nuovo album del cantautore pugliese Gerardo Tango intitolato “Tempio instabile” rispetta esattamente la definizione di album.

Salvatore Imperio
di Salvatore Imperio

Un album contiene canzoni e le canzoni sono fatte di storie e le creature di Gerardo raccontano.

Una razionalità invidiabile, quella del cantautore pugliese che riesce a raccontare storie come quella di “Paola”, dedicata a Paola Clemente vittima del lavoro nelle campagne di Andria nel 2015.


In quella canzone c’è tutta la tristezza di un animo sensibile, come se avessero toccato fisicamente al cuore di Gerardo che non può far altro che raccontarci, delicatamente la storia di questa donna nell’ realtà: così, quella realtà ci prende a calci in faccia proprio come ognuno di noi dovrebbe sentirsi quando un lavoratore deve arrivare fino all’estremo sacrificio per un tozzo di pane.

Il videoclip di “Tempio instabile”

 

Ed è qui che Gerardo ci invita a far leva sulla forza più potente per superare le avversità: l’immaginazione e forse con “Puoi immaginare” vuole riportarci ai confini tra illusione e disillusione risvegliandoci dal torpore di una vita intrappolata nell’inerzia.

 

Con Gerardo Tango si ripercorre anche uno stile interpretativo che è appartenuto certo ai grandi e che hanno influenzato il modo di raccontare storie dello stesso cantautore.

 

Il cantautore pugliese ha assimilato sin nel DNA quello che i grandi cantautori hanno fatto in Italia e lo ripercorre a suo modo ed è così che mette una delle canzoni d’amore degli ultimi anni si intitoli “Vieni”.

Poi c’è l’amore sotto altra veste, quello coltivato, difeso e nutrito: l’amore fraterno, l’amicizia.
Gerardo lo canta fino a farsi mancare l’aria per far capire l’importanza di questo sentimento  sempre più schiacciato dall’individualismo.
Mi fa pensare che anche i sentimenti rischino l’estinzione; ecco, l’amicizia è un sentimento in via d’estinzione, oppure un fiore raro come in “Questo fiore”.

 

Questa nuova creatura di Gerardo Tango, che non ha mai smesso di stupire dal 2015 ad oggi, rappresenta l’evoluzione del cantautorato senza mai staccarsi dalle radici o perlomeno rispettando sempre quello che era il suo ruolo comunicativo nel raccontare storie.

 

L’album di Gerardo Tango è necessario.

E’ necessario per ripartire, rinascere, ritrovare la realtà dell’arte e lo scopo della musica che è semplicemente quello di raccontare come fa questo straordinario cantautore pugliese che, da buon cantautore, ci dona la delicatezza e la bellezza del racconto.

Gerardo Tango ha dedicato questo album a a Matteo Marolla, cantautore sanseverese.

 

Credits

Musicisti:
Gerardo Tango: Voce
Carmine Terracciano: preproduzioni e arrangiamenti, chitarre, basso,effects e programming
Stefano Montrone: batteria e glockenspiel su “Luce”
Cosimo Caggìa: basso su “Tempio Instabile”, “Rita”, “La Fiera” e “Sto Bene”

Grafica e video: Raffaele Fiorella
Foto in copertina: Agnese Carinci
Foto nel booklet: Rosaria Lucia Marrone

Clicca sul banner per essere contattato.

Clicca sull'immagine per essere ricontattato e scoprire le offerte riservate a te.


Questo si chiuderà in 20 secondi

Copy Protected by Tech Tips's CopyProtect Wordpress Blogs.